Musici - Bandierai e Musici di Castel San Barnaba - Sbandieratori del Mugello

Vai ai contenuti

Menu principale:

Musici


Il gruppo musici di Castel San Barnaba nasce nel 1994 con lo scopo di accompagnare, rievocando la figura militare che svolgeva nel rinascimento, il corteo storico durante i festeggiamenti del  DIOTTO e durante le manifestazioni in Italia ed all’estero.

Dal 1999 i musici e i bandierai di Castel San Barnaba  si uniscono nelle loro esibizioni.


Chiarina

Fondato da 4 scarperiesi, il gruppo negli anni è cresciuto arrivando a contare oggi circa 30 elementi, i quali da autodidatti compongono i ritmi e le musiche rimanendo fedeli al contesto storco/culturale del rinascimento fiorentino.

Il gruppo fornisce 2 esibizioni principali:

   Corteo, che consiste nel camminare al passo cadenzato dal ritmo dei tamburi ed arricchito dal suono delle chiarine;
   Esibizione con gli sbandieratori dove il passo più ritmato scandisce ed è di riferimento per il movimento delle bandiere.

Gli strumenti che sono utilizzati si distinguono in percussioni ed i fiati.

   Le percussioni sono realizzate in legno, dipinti a mano con i colori che rappresentano il vicariato di Scarperia ovvero giglio rosso in campo bianco. Le percussioni a sua volta sono divise in:

       
Tom, che hanno il ruolo principale e forniscono la base per tutte le esibizioni;
       
Timpani, che accentano le sonorità e si alternano al ritmo dei Tom;
    
Rullanti, arricchiscono il suono dei tamburi durante il passo e sono di riferimento durante le esibizioni con gli sbandieratori.

   

Tamburo

I Fiati sono la parte armonica della componente musicale e sono suddivisi in:

       Chiarine, sono antichi strumenti a fiato, caratterizzati da un corpo di metallo piuttosto lungo con all’estremità una campana e all’altra una imboccatura. Normalmente viene usata in un registro medio-basso. La chiarina può essere equiparata ad una ”tromba naturale” priva di pistoni. Proprio questa assenza rappresenta un aspetto peculiare dello strumento per evidenziare la sua antica origine e differenziarsi così dalle chiarine con pistone di epoca molto più recente. Tutte le chiarine hanno attaccato il vessillo con impresso lo stemma del vicariato di Scarperia, il tutto realizzato artigianalmente.
       Ottavino (o piccolo flauto), è una strumento a fiato che deriva dal flauto traverso. Di dimensioni ridotte rispetto a quest’ultimo però con una estensione superiore, che rende il suono agile e acuto. Quello utilizzato nel Corteo è interamente realizzato in metallo.

Lo squillo delle chiarine accompagna il ritmo dei tamburi creando sonorità che ben si amalgamano alle esibizioni degli sbandieratori; il tutto in uno spettacolo articolato e completo, unico nel suo genere.

A tirare le fila de gruppo musici durante le esibizioni c’è il Mazziere, la figura che coordina l’esecuzione dei tempi e dei movimenti del gruppo musici.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu